calldocumentfacebookmessagemypartnerwindowsapplegoogleplayworkerroutecoinspinterestplaysearchsmartphonetwittercaraccordeonvideoarrowarrowdownloaddownloaduploadsection_scrollerglobemapIcon-Shop-Websitecontactenergyhomebridgeshighrisetunnelmininghousearrow-uparrow-downarrow-leftarrow-leftarrow-circle-rightchevron-right-circleuserexternlinkclose

Con Dokadek 30 le macchine non si vedono più!

05.08.2014 | News
Il sistema Dokadek 30 protagonista nella costruzione di un parcheggio interrato all’Università Popolare di Arco

Impressioni

La carenza di aree libere e la densità edilizia che caratterizza i centri urbani italiani hanno costretto le Pubbliche Amministrazioni e i privati a costruire in altezza i nuovi edifici; si è tuttavia delineata un’altra tendenza, sempre resa necessaria dalla mancanza di spazi in superficie: la costruzione in profondità, soprattutto per gli spazi accessori, di servizio e per i locali tecnici. Un caso esemplare è quello dell’Università Popolare di Trento, dove l’impresa incaricata dei lavori, la Bramerini Francesco e Figli, sta realizzando un parcheggio interrato di grandi dimensioni e con una forma molto complessa in pianta. La Bramerini ha scelto di utilizzare il nostro sistema per solai Dokadek 30 e ne ha utilizzati ben 800 metri quadri, che hanno consentito di gettare il solaio (spesso 32 cm, con altezza di puntellazione pari a 3,13 metri) in due sole fasi.

Il responsabile di cantiere di Bramerini, il geometra Gianantonio Romelli, ha apprezzato la versatilità del sistema Dokadek 30 che ha permesso di coprire con gli elementi un’importante percentuale della superficie di getto, riducendo di conseguenza al minimo le aree per cui si è resa necessaria una compensazione. La dichiarazione di Romelli non lascia spazio a dubbi sulla soddisfazione di Bramerini nei confronti di Doka: “L’utilizzo del sistema ad elementi per solai Dokadek 30 è risultato veloce, pratico e sicuro: tre aspetti di primaria importanza per un’impresa di costruzioni”. I moduli Dokadek 30 (forniti nelle due versioni, da tre e da due metri quadri di superficie) hanno anche consentito di lavorare in assoluta sicurezza anche nelle zone più critiche, come, appunto, quelle di compensazione attorno ai pilastri e sono risultati fondamentali per la qualità del calcestruzzo all’intradosso del solaio che rimarrà a vista: la finitura superficiale plastica degli elementi di Dokadek 30 ha consentito all’impresa di ottenere un risultato omogeneo e di alta qualità che non ha richiesto ulteriori interventi di finitura.

Vi potrebbe anche interessare:

Casseforme su misura per progetti complessi

14.11.2017 | Stampa

Leeservaring met uitstraling

19.12.2017 | Stampa

Avete domande su questo articolo? Contattateci!

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
* Il formulario non è completo!
Non è stato possibile inviare il messaggio, la preghiamo di riprovare tra breve!
La ringraziamo per la sua richiesta!

Ce ne occuperemo quanto prima.